Ritrovamento documenti

Nel corso della recente commemorazione presso il Cimitero Militare Polacco di Bologna, il 13 aprile, abbiamo avuto alcune gradite sorprese, la prima, la presenza di numerose rappresentanze di Associazioni d’Arma. Non è un evento così scontato, tutte hanno difficoltà e cercheremo di essere sempre vicini a questi indomabili amici. A seguire uno dei presenti, discendente della Sig.ra Anna Maria Galliani, ci ha consegnato copia di un articolo apparso in un periodico purtroppo sconosciuto; riporta un testo congiunto a firma della stessa Sig.Ra Galliani unito alla testimonianza di un Cappellano Militare Polacco, tra i primi ad entrare nella città. Vedrete dal testo riportato che svanisce ogni dubbio circa il primato dell’entrata in Bologna.

Altri testi interessantissimi sono stati ritrovati, immaginiamo con quanta pazienza, dalla nostra valorosa associata Giovanna Nurek. Si tratta del testo quasi integrale del discorso pronunciato dal Gen Anders il 18 maggio 1954 a Roma di fronte ai giornalisti riuniti. Leggendolo capirete l’importanza storica del documento.

Seguono due articoli del 1967 apparsi sul periodico “Il Borghese” con la narrazione della scomparsa del Gen. Sikorski e  dell’incontro avvenuto a Mosca tra l’allora Primo Ministro Polacco del Governo a Londra Mikolajczyk, Churchill e Stalin. Evidente la complicità tra questi ultimi, nell’aver già liquidato la Polonia, vergognosa la falsità che aveva distinto i governi occidentali pur di compiacere il potente alleato comunista che aveva di fatto ingoiato l’intera Europa Orientale. E’ una macchia nei rapporti tra le nazioni libere che, ancora oggi, caratterizza e giustifica la diffidenza dei nostri compatrioti polacchi nei confronti di trattati, disattesi, e dichiarazioni solo di facciata. I polacchi hanno imparato, nel modo più duro, che spetta solo a loro difendere la propria patria!!